Pagine

12 gennaio 2012

Arancini al ragu' in teglia

Ricetta tratta da "Il libro del cavolo" di Sigrid Verbert

Oggi ero partita con l'idea di scrivere una riflessione che ho fatto ieri sui nomi che si danno ai propri figli, ma poi ho pensato che, involontariamente, avrei sicuramente offeso qualcuno, quindi lascio perdere.
Poi ho pensato che mi sarebbe piaciuto raccontarvi la mia chiacchierata di ieri con l'estetista relativa ai diritti degli omosessuali, ma anche qui, non credo sia il posto adatto.
E poi ho pensato, e che cavolo, racconta un aneddoto divertente una volta tanto, ma porca zozza se me ne viene in mente uno ... eppure di figuracce ne faccio parecchie e i miei figli sono una grande ispirazione di aneddoti divertenti !

Quindi oggi solo una ricetta, che ricetta pero' !
La prima della quale mi sono innamorata sfogliando il libro di Sigrid, un piatto buonissimo che se fatto in dosi abbondanti si puo' congelare, e che piace tanto anche ai bambini !

Eccovi quindi la ricetta originale non ho fatto alcuna modifica se non raddoppiare le dosi, ho così ottenuto 4 cocotte e 1 teglia quadrata non grandissima.


INGREDIENTI :

200 grammi di carne trita
1 cipolla
200 ml passata di pomodoro
200 ml brodo di verdure
200 grammi di riso
1 bustina di zafferano (io zafferano in pistilli
70 grammi di parmigiano grattuggiato
100 grammi di mozzarella
100 grammi di piselli (io surgelati)
Una noce di burro
1 manciata di pangrattato

Tritate la cipolla e fatela appassire in padella con un filo d'olio.
Aggiungete la carne trita e fatela rosolare per bene, aggiungete il brodo e i piselli, salate, pepate e lasciate cuocere per un quarto d'ora circa.
Nel frattempo cuocete il riso e poiconditelo con il burro, il parmigiano e lo zafferano.
Stendete nella cocotte uno strato di sugo, la mozzarella tagliata a dadini e il riso, fate 2 strati e poi spolverare con il pangrattate, il parmigiano e qualche fiocchetto di burro.
Mettete in forno a 180° per una decina di minuti e poi qualche minuto sotto il grill.

21 commenti:

  1. Caspita deve essere una vera delizia...arancini che non si devono friggere...una idea geniale :)

    RispondiElimina
  2. wow bellissima ricetta, invece il post con i nomi mi sarebbe piaciuto non abbandonare l'idea :D

    RispondiElimina
  3. interessante e golosa...e poi x appallottolare che c'è sempre tempo..un avanzo di arancino in teglia diventerà un super arancino domani!!!!

    RispondiElimina
  4. Di nomi.. ne avrei anch'io un paio!!! ^_^
    La ricetta è ghiottissima!!! Originale!!! Mi piace questa versione!!!!
    Un bacioooo!!!!

    RispondiElimina
  5. wowwwwwwww che bontà!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  6. Quanto mi piace questa ricettina, davvero gustosa.
    Baci.

    RispondiElimina
  7. hai fatto bene a proporre questa ricettina davvero accattivante;))
    Buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  8. Buonissimi questi arancini...
    Certe volte è davvero difficile trovare qualche argomento, soprattutto quando ne cerchi uno e non lo riesci a trovare ti mette una tale rabbia... :-)

    RispondiElimina
  9. Ciao Mascia, che piacere conoscerti! grazie per esserti unita al mio blog!

    ... che meraviglia questo ragù! .... mi hai fatto venire una fame!!

    RispondiElimina
  10. incuriosita dal nome son venuta a vedere...non sono i classici ma sanno tanto di buono...baci

    RispondiElimina
  11. Mi piace l'idea di avere degli arancini in cocotte... molto appetitosi! baci

    RispondiElimina
  12. hihhihihi racconterai qualcosa al prossimo post..ottima ricetta come sempre..ciao buon w.e.

    RispondiElimina
  13. Hahaha tesoro saic he a volte verrebbe voglia anche a me di andare nel personale scrivere di piu ma poi mi limito perche se parto nn mi fermo piu:D...invece di questa squisitezza nn mi limiterei mai è davvero uan bontà!!!!bacioniiii,Imma

    RispondiElimina
  14. Li adoro in qualsiasi modo...buonissimi...ciao.

    RispondiElimina
  15. Io della discussione con l'estetista invece sarei proprio curiosa di sapere di più, sono una bracona numero uno!!! Ma mi accontento anche delle cocottine di riso, del resto, chiamalo "accontentarsi!, sono una delizia!

    RispondiElimina
  16. Ciao Mascia!! E' da un po' che non ti vengo a trovare...:-( sorry... rimedio oggi! Fantastica questa ricetta! Devo correre a comprarmi anch'io quel libro! Tu l'hai riproposta alla perfezione! Un bacione tesoro e buon week end!

    RispondiElimina
  17. Anche io ogni tanto scrivo di argomenti vari nel mio blog che comunque rappresenta uno spaccato della nostra vita ..un nostro diario quotidiano di quello che accade intorno a noi...
    La ricetta??
    Ottima!

    RispondiElimina
  18. Buono questo arancino "aperto"!!! Peccato, anche il post sui nomi sarebbe stato carino! Ciao

    RispondiElimina
  19. Buongiorno cara auguriiiiiiiiiii buon compleanno!!!un bacioneeeeee

    RispondiElimina
  20. buon compleanno Mascia! tvb, mia amica polentona!com'è andato il w-e viennese?

    RispondiElimina