Pagine

29 aprile 2011

Giovedì ? Gnocchi !!! E la mia prima collaborazione


Forse era martedì gnocchi ??? Mah ....
Giuro che questa è l'ultima volta che compro gli gnocchi, d'ora in poi li faro' da sola ... o meglio, volevo dire, provero' a farli da sola !!
Di solito li compro per la mia piccoletta che li adora, ma ieri sera sono uscita dall'ufficio ad un'ora indecente avevo una fame tremenda e pochissimo tempo.
Quindi un sughetto veloce, gli gnocchi e una mozzarella, veloce e buonissimo !

E poi vuoi mettere servirli in cocotte? Embé tutta un'altra figura !!!

Ecco la ricettina, che è talmente facile che fa ridere scriverla ....

INGREDIENTI

500 grammi di gnocchi
salsa di pomodoro
basilico
cipolla
una mozzarella
olio evo
parmigiano

Preparate il sugo, olio, cipolla, aggiungere salsa, salare e aggiungere basilico (il mio basilico che sta sul  balcone in uno splendido vado fucsia comprato all'ikea ...)

Mettere a cuocere gli gnocchi. Appena il primo gnocco sale tirarli fuori e unirli al sugo, aggiungere la mozzarella tagliata a dadini mettere in cocotte, spolveratina di parmigiano e 5 minuti in forno a 200°.

Approfitto di questo post per parlarvi della mia prima collaborazione con Melandri Gaudenzio (che ringrazio di cuore per aver deciso di collaborare con un blog piccolino e poco famoso come il mio !!!)




La Melandri Gaudenzio è un'azienda di Bagnacavallo in provincia di Ravenna, azienda biologica di legumi e cereali secchi.
Mi hanno inviato un pacco pieno pieno di cose ! Guardate qua :


Il pacco conteneva :

- selezione di legumi e cereali
- semi di sesamo
- fagioli cannellini giganti
- farina istantanea di fave
- farina istantanea di multicereali
- miglio decorticato
- piselli verdi spezzati
- farina istantanea di fagioloi borlotti
- selezione di fagioli
- semi di lino
- semi di zucca (questi nella foto non ci sono perchè ho aperto il pacco e me ne sono mangiati metà !!!)
- fagioli azuki verdi
Un ricettario e una borsina carinissima marrone e fucsia.

Quindi a prestissimo con la ricette che mi inventero' con questi splendidi prodotti !!

28 aprile 2011

Due dolci moltooooooooo differenti





















Partiamo dal principio, voglia di un dolce al limone. Pensavo ad una torta morbida, tipo paradiso, leggermente agrumata, con una crema golosa al limone. Poi rimando, poi ho finito i limoni, poi non ho quelli di Sorrento che sono piu' buoni, poi non ho mai tempo di fare una beata cippa.
Insomma, lunedì di Pasquetta, di ritorno da casa di amici, sfogliando un vecchio "Cucina moderna" trovo la ricetta di una crostata al limone meringata super rapida, e avevo tutto.
Quindi mi armo, e la preparo.
Ora, mettiamo da parte il fatto che quei cacchio di albumi lunedì sera avevano deciso di non montarsi, e prima di riuscire a montarne 2 ne abbiamo buttati via 6 ....
Ma la torta ... non era dolce. Sono stata precisa con le dosi, anzi forse ho messo anche piu' zucchero del previsto, era buona, limonosa ... ma non era dolce. Mio marito l'ha adorata, forse pure troppo visto che l'ha finita in un giorno e mezzo praticamente da solo.
Così, non mi sono tolta la voglia di dolce.
Ieri poi, passando dal bellissimo blog delle Pellegrine Artusi trovo la meravigliosa ricetta di una millefoglie nutella e mascarpone, facile, velocissima e di un goloso da far spavento. E ieri sera NON potevo non prepararla subito.

Quindi ora eccovi le ricette, una limonosa ma non dolce e una nutellosa e che piu' dolce non si puo' (ehi voi che volete essere perfette per la prova costume, la seconda ricetta, non state nemmeno a leggerla) !!

CROSTATA MERINGATA AL LIMONE

Ingredienti
un rotolo di pasta brisée
3 limoni
130 grammi di zucchero
3 tuorli
2 albumi
un cucchiaio di maizena
70 grammi di burro
2 cucchiai di zucchero a velo

Per prima cosa mettere a cuocere la pasta brisée bucherellando il fondo con una forchetta, poi spremete e filtrate i limoni.

Preparate la crema : in una pentola sbattete i tuorli con lo zucchero, mettete sul fuoco, aggiungete la maizena e il burro che avrete precedentemente fuso.
Aggiungere il succo di limone lasciandone da parte un cucchiaio e cuocere finchè non si addensa.

Una volta che la crema si è raffreddata metterla sulla brisée.
Montare a neve i 2 albumi con lo zucchero a velo e il succo di limone che avete tenuto da parte.
Mettere la meringa sulla crema e di nuovo in forno sotto il grill qualche minuto.

MILLEFOGLIE (o meglio la due foglie...) NUTELLA E MASCARPONE

2 rotoli di pasta sfoglia rettangolari
3 cucchiai di zucchero
500 grammi di mascarpone ( io ne ho messi 300)
750 grammi di nutella (io ne ho messi circa 400)
zucchero a velo per decorare

Mettete in forno la pasta sfoglia fino a farla dorare, quando è quasi cotta aggiungerci sopra una bella cucchiaiata di zucchero.Nel frattempo in una terrina unire mascarpone e nutella fino a farne una bella crema.
Stendete la frima sfoglia farcitela con la crema e "chiudete" con la seconda.
A piacere guarnite con lo zucchero a velo, mettete in frigo.
Sappiate che, solo mentre la preparate, mangerete 1/10 della crema ripulendo cucchiai e terrine.

27 aprile 2011

Zucchine tonde con ripieno delicato


Il mio freezer è uffialmente vuoto, così vuoto che se lo apro mi viene anche un po' il magone ... mi sembra triste e solo (a parte quel maledetto "contorno mediterraneo" che non sono riuscita assolutamente a far fuori argh !!!). Il penultimo abitante era un sacchetto di gamberi, già iniziati. Quindi non abbastanza per fare un primo, siccome le zucchine tonde erano in frigo da un paio di giorni e non avevo carne per farle ripiene ho pensato di provare a farle con un ripieno "delicato" o meglio un ripieno "obbligato".
Ecco la mia ricetta delle zucchine tonde ripiene di ricotta, gamberi, pachino e finocchietto selvatico.


INGREDIENTI
4 zucchine tonde
300 grammi di ricotta
150 grammi circa di gamberi
una decina di pomodori pachino
un ciuffetto di finocchietto selvatico
sale

Togliere la calotta alle zucchine, svuotarle con un cucchiaino e metterle a cuocere una decina di minuti. Scolarle e metterle a testa in giu' per far uscire tutta l'acqua.
Nel frattempo in una terrina mescolare la ricotta con i gamberetti sminuzzati, i pachino tagliati a pezzetti e il finocchietto selvatico. Salare il ripieno e riempire le zucchine.

Mettere in forno per 20 minuti circa a 180°.
Il giorno dopo sono ancora piu' buone !

26 aprile 2011

Muffin (nani) cocco e ananas


Questa volta i muffin li volevo un po' "esotici", peccato non aver avuto il lime senno' sarebbero venuti ancora piu' sfiziosi ... anche se comunque nani...
Credo di aver sbagliato le dosi con il lievito ne ho messi solo 2 cucchiaini e sono rimasti decisamente bassini, sembrano piu' delle brioschine che non dei muffin ..

INGREDIENTI :

350 grammi di farina
200 grammi di zucchero
2 cucchiaini di lievito (troppo poco, secondo me con queste dosi una bustina ci sta tutta)
2 uova
250 ml di latte
80 grammi du burro
50 gr di yogurt bianco
120 grammi di farina di cocco
una conf. di ananas al naturale

In una terrina larga mescolare farina con lievito e zucchero, in un'altra terrina invece sbattere le uova con il burro fuso e il latte. Unite liquidi e solidi e aggiungere yogurt e farina di cocco. Mescolare per bene e infine aggiungere l'ananas tagliato a pezzettini.
Riempire per metà i pirottini imburrati e mettere in forno per circa 20 - 25 minuti a 180°.

Le lasagne.


Ammetto che sperimentare piatti nuovi e magari anche ingredienti particolari (a proposito, ho trovato l'agar agar) sia bellissimo e dia grandi soddisfazioni.
Certo è che secondo me non si dovrebbero mai dimenticare i grandi classici, perchè come diceva Ciuchino in Shrek " A TUTTI PIACCIONO LE LASAGNE !!!".

Quindi per il pranzo di Pasqua non ce le siamo fatte mancare.
Ecco la mia ricetta.

RAGU'
Ingredienti (per preparare una teglia di lasagne da 6 persone)

600 grammi di carne macinata (io uso un misto di vitello, salsiccia e un po' di maiale)
2 bottiglie di passata da 425 ml
1 carota, 1 gambo di sedano e 1 cipolla piccola per il soffritto
olio evo, noce di burro
mezzo bicchiere di vino rosso
un cucchiaio di farina
sale, pepe noce moscata

Mettere in una pentola capiente l'olio e il burro, aggiungere poi il soffritto e dopo un paio di minuti la carne. Farla colorire per bene e poi aggiungere un cucchiaio di farina e il vino rosso.
Una volta che la carne ha assorbito il vino aggiungere la passata, salare, pepare, aggiungere una bella grattata di noce moscata e far cuocere a fuoco lento per un'oretta circa.


Mentre il ragu' cuoce preparare la besciamella :

INGREDIENTI
50 grammi di burro
50 grammi di farina
500 ml di latte
sale

In un pentolino far sciogliere il burro, aggiungere la farina e mescolare per bene con le fruste; quando farina e burro sono ben amalgamanti aggiungere il latte e salare, continuare a mescolare finche la besciamella non si addensa (circa 10 - 15 minuti).

E ora "assemblare" le lasagne.

Per una teglia da 6 utilizzo 12 lasagne, ragu', besciamella, 3 mozzarelle e parmigiano.

Mettere un pochino di ragu' sulla teglia prima di iniziare con gli strati, quindi lasagna, ragu', besciamella e mozzarella (io la mozzarella la passo nello schiacciapatate così la metto sopra piu' uniformemente) grattatina di parmigiano e di nuovo lasagna etc etc ...

In forno a 180° per mezz'ora circa.

22 aprile 2011

OrecchiettONEONEONE (o meglio, salmone, limone e mascarpone)



Ho dei seri problemi con lo shopping, la mia è una malattia vera a propria. Mi piace comprare, tutto. Non è un caso che quando è uscito il primo libro "I Love Shopping" me ne abbiano regalate 7 copie.
Come ovvio ho una predilezione per i vestiti e LE BORSE ... ma in realtà a me piace proprio comprare qualsiasi cosa.
Ora, con i vestiti e le borse sto cercando di smettere, con buoni risultati (non valgono i vestiti per i bambini pero' :-)) .... ultimamente pero' mi faccio un pochino prendere quando sono al supermercato. Compro decine di farine, e una valanga di quelle cose che secondo me non devono mai mancare. Ieri vi accennavo alle 5 confezioni di pastasfoglia.... oggi vi comunico che sono ritrovata con 1,5 kg di mascarpone nel frigo ...
E' ufficiale che la mia Pasqua sarà al gusto di mascarpone, perchè questo week end devo assolutamente finirlo !!!
Ieri sera tanto per portarmi avanti e siccome siamo arrivati a casa tardissimo ho pensato di farci un primo.
Ero abbastanza tranquilla sul binomio mascarpone - salmone ma mi sembrava mancasse qualcosa ... così, restando in linea con gli ingredienti ci ho aggiunto del limone. MA CHE BUONA ERA ?!?!!??!?
Noterete anche che l'80% delle volte che preparo un primo uso le orecchiette, che ci vogliamo fare ??? Sono di origini pugliesi e vivo in mezzo alle montagne, me la volete concedere un po' di adorata Puglia ???

Ecco la ricetta.

INGREDIENTI (per 2 persone)

250 grammi di orecchiette
100 grammi di salmone affumicato
125 grammi di mascarpone ( e siamo rimasti a poco piu' di un kg !!)
la scorza di un limone bello grosso
una noce di burro
sale

Mettete a bollire l'acqua nel frattempo tagliare a pezzettini il salmone e metterlo in un'ampia padella dove avrete messo una noce di burro. Far rosolare pochi minuti aggiungere poi il mascarpone e la scorza del limone, salare e far cuocere 4-5 minuti.
Cuocete le orecchiette, scolatele e buttatele nella padella con la cremina, e buon appetitONE.

Ne approfitto per fare a tutti quelli che passeranno di qua tantissimi auguri di BUONA PASQUA !!

21 aprile 2011

Zuppa di funghi e patate profumata al tartufo

Il metodo svuotafrigo ormai l'abbiamo testato, e possiamo dire che nel 90% dei casi si ottengono dei buoni risultati. Ora pero' vado sul difficile .... ho deciso di pulire il freezer e quindi voglio finire tutto quello che c'è dentro. Sembrerebbe anche facile visto che non ho un freezer enorme, ma dentro riesco a farci stare di tutto ...
Ieri sera è toccato ai funghi, parecchi funghi e quindi ho provato a fare una zuppa (anche se ammetto che le temperature sono piu' da insalata di riso....).
Comunque, escperimento riuscito, la zuppa era buona e nel freezer c'è un pacchetto in meno. Ora dovro' farmi venire un'idea per le 2 confezioni di pasta fillo e per quella busta terribile di contorno mediterraneo ....

Buona giornata !

INGREDIENTI
350 grammi di porcini surgelati
400 grammi circa di patate
100 ml di panna
parmigiano
sale
una noce di burro
olio aromatizzato al tartufo

Crostini (o crostoni come i miei).

Mettere a lessare le patate e nel frattempo far rosolare i funghi in una padella con una noca di burro, una volta pronti metterli da parte.
Una volta che le patate sono morbide, schiacchiarle, unirle ai funghi, aggiungere un po' di acqua di cottura della patate e frullare tutto con il minipimer.
Aggiungere alla crema la panna il parmigiano, salare e far cuocere ancora una decina di minuti.
Mettere nei piatti e a crudo aggiungere dell'olio aromatizzato al tartufo.


20 aprile 2011

Torta salata indivia, caprino e noci


Avevo comprato tutti gli ingredienti di questa torta pensando a ricette completamente differenti, ma poi mi sono resa conto che avevo nel frigo qualcosa come 5 confezioni di pasta sfoglia (quando sono in offerta perdo la brocca e compro tutto) quindi ieri sera per forza di cose almeno 2 dovevo utilizzarli .... quindi questo è il risultato. Mi spiace di non essere riuscita a fare la teglia di indivia e patate che mangiavo da piccola e mi piaceva tanto ma poco importa, ci riprovero' la settimana prossima. Nel frattempo, questa torta non è venuta niente male !

INGREDIENTI

2 rotoli di pasta sfoglia rotonda
3 ceppi di indivia belga
150 grammi di caprino
una decina di noci
3 uova
50 grammi di parmigiano
una noce di burro

Tagliare l'indivia a fettine sottile e metterla in padella con una noce di burro a rosolare un po'.
Nel frattempo mettere in una terrina le uova, il parmigiano, il caprino e le noci sbriciolate e preparate una cremina al quale aggiungerete l'indivia una volta cotta e il sale.
Mettere tutto sulla pasta sfoglia che avrete steso in una tortiera e ricoprire con strisce di sfoglia.
In forno a 200 gradi finchè la sfoglia non è dorata.

E con questa ricetta partecipo al contest "Two gust is megl che one!?" dell'adorabile Tina che mi segue sempre, sei un tesoro !!



19 aprile 2011

Fiori di zucca ripieni al forno



Leggendo qui e là mi sono resa conto che per la maggior parte delle persone sono LE FRAGOLE a dare la sensazione della bella stagione che arriva.
Io invece mi rendo conto che è quasi estate per 2 cose : l'anguria (della quale mi nutrirei ad ogni pasto) e i fiori di zucca.
Per me i fiori di zucca sono l'estate, hanno il colore del sole, sono belli da vedere. E li adoro, cucinati in ogni modo. Soprattutto li adoro in pastella, ma a friggere non sono proprio una campionessa ( e poi li sa fare mia suocera, quindi li mangio da lei !)
Questo è un modo alternativo e light per mangiarli, veloci e buonissimi (alla ricotta di puo' aggiungere della pasta d'acciuga per renderli un po' piu' saporiti ma a me piacciono così leggeri).

INGREDIENTI

10 fiori di zucca
200 grammi di ricotta
100 grammi di parmigiano
sale e pepe
un filo d'olio evo

Pulire i fiori di zucca, sciacquarli delicatamente e metterli ad asciugare in un canovaccio.
In una terrina mettete la ricotta con il parmigiano (lasciatene giusto una manciata da parte), salate e pepate.
Riempite un sac a poche con la ricotta e riempite delicatamente i fiori di zucca.
Adagiateli in una teglia, aggiungete un filo d'olio evo e spolverizzateli con il parmigiano.

In forno per 15 minuti circa a 200°.



18 aprile 2011

Lasagne speck e zucchine (senza besciamella)



Qualche post fa vi raccontavo che quando non sapevo cucinare assolutamente niente ho comprato il cucchiaio d'argento e da lì ho cominciato.
Il passo successivo è stato abbonarmi a Cucina Moderna, e anche lì qualche ricettina che ripropongo spesso l'ho trovata.
Una di questa sono le lasagne pere e speck. Il piatto che era deciso per ieri a pranzo.
Perchè io ero CERTA che quelle gialle, là in fondo nel frigo, fossero pere. E invece erano delle mele .... delusione ....
Non ci ho voluto provare, mele e speck non mi tentava, quindi ho cambiato ingrediente del tutto e ci ho aggiunto le zucchine. Bhé, stai a vedere che non è stato male non avere le pere, che lasagne buonissime :-)
Quindi, la ricetta che intendevo mostrarvi, la rimandiamo alla prossima volta, ora accontatevi di questa, che non è davvero male, soprattutto (non da sottovalutare) ci vogliono 20 minuti non di piu' !!!!

INGREDIENTI (per una teglia da 4 persone)

12 lasagne (ho usato quelle pronte della Barilla)
7 zucchine chiare
300 grammi di robiola
100 grammi di speck
1 bicchiere di latte
parmigiano
olio evo
mezza cipolla
vino bianco q.b.

Tagliare a julienne le zucchine e metterle a rosolare in padella con un filo di olio evo e la cipolla.
Bagnare con un po' di vino bianco . aggiungere lo speck tagliato a striscioline e salare.
Far cuocere per una decina di minuti, le zucchine devono rimanere "croccantine".

In una terrina a parte mettere la robiola, con il bicchiere di latte e abbondante parmigiano.
Mescolate per bene finché non otterrete una bella crema.

Ora mettete le lasagne nella teglia e fate uno strato di crema di robiola e poi uno di zucchine e speck e così via fino ad esaurimento.
Spolverizzare di parmigiano e mettere in forno per 20 minuti circa a 200°. Veloci, delicate, senza besciamella !!!


Cheesecake al cioccolato



E' lunedì mattina, fa di nuovo freddino (ovvio, avevo cominciato con il cambio armadi ...), è la settimana prima di Pasqua periodo durante il quale i miei bimbi saranno in vacanza e a me toccherà lavorare.... ci vuole un bel dolce per iniziare bene la settimana...
Avrei voluto scrivere nel titolo del post che è il mio primo cheesecake, ma avrei mentito. Ci avevo già provato qualche settimana fa, ma siccome ero senza philadelphia ho pensato che lo yogurt greco sarebbe andato bene ugualmente. Avevo pensato male. Tutto era meno che dolce, e soprattutto tutto era meno che buono.
Stavolta ho seguito per bene la ricetta (di Giallo zafferano) e il risultato è stato MOLTOOOOOOOO diverso !!!
E' ufficiale, vada per i primi inventati con il medoto svuota frigo, ma sui dolci no, non devo improvvisare, non ne ho le capacità ...
Ecco la ricetta, buona settimana !

INGREDIENTI

per la base :
160 grammi di biscotti al cioccolato (io ho usato i pandistelle)
80 grammi di burro fuso

per la crema :
500 grammi di ricotta
250 grammi di philadelphia (ho usato lo yo)
20 grammi di cacao amaro (avevo solo quello zuccherato)
3 uova
200 grammi di cioccolato fondente
mezza bacca di vaniglia
150 grammi di zucchero

per la decorazione io ho usato riccioli di cioccolato bianco e nero mentre la ricetta prevedeva decorazioni di cioccolato sciolto.

Tritare i biscotti, mescolarli bene al burro fuso e metterli in una tortiera precedentemente imburrata con un foglio di carta forno sul fondo. Mettere in freezer per almeno mezz'ora.

Cominciare a preparare la crema mescolando in una terrina ricotta e philadelphia (io ho fatto a mano e non con il mixer come suggerito), aggiungere poi zucchero, uova, cacao e la mezza bacca di vaniglia e ottenete una crema bella liscia alla quale aggiungerete il cioccolato fondente sciolto a bagnomaria.

Versate il tutto nello stampo e mettete in forno per 1 ora a 180°.
Una volta raffreddato deve rimanere in frigo qualche ora.



15 aprile 2011

Caserecce gorgo e porri in cocotte

Mi rendo conto che sto osando, che prima o poi succederà un patatrac e per cena cucinero' una porcheria immangiabile ... ma finchè mi va bene io ci provo... (male che vada, lo ammetto, io un paio di pizze surgelate nel freezer le tengo sempre !).
Metodo svuotafrigo per gli alimenti vicini alla scadenza, abbinati così, alla " io ci provo vediamo che ne esce".
Ieri sera è toccato ad un porro e al gorgonzola.
Prima ho pensato ad una torta salata, ma poi ho deciso per un primo, e sono stata fortunata, è venuto niente male :-)

INGREDIENTI
250 grammi di pasta
1 porro
250 grammi di gorgonzola
1 bicchiere di latte
abbondante parmigiano
olio evo

Mettere a cuocere la pasta e nel frattempo tagliare il porro a rondelle sottili e farlo rosolare in padella con un filo di olio evo. Metterlo da parte. Sciogliere il gorgonzola con quasi tutto il bicchiere di latte.
A 2 minuti dalla cottura della pasta, scolarla, aggiungerci il porro, il gorgonzola e un po' di parmigiano.
Dividere nelle cocotte, bagnare un po' la pasta con il goccio di latte avanzato e spolverare di parmigiano.
In forno a 180° per circa 10 minuti, sopra si deve formare una bella crosticina.



Con questa ricetta partecipo al contest Monoporzione della Pasticciona !



Buona giornata

14 aprile 2011

Ricetta regionale per Made in Kitchen TV



Nelle scorse settimane mi è stato chiesto di scrivere una ricetta della mia regione (la Valle d'Aosta) da pubblicare sul blog di Made in Kitchen che sta raccogliendo le ricette di tutte le regioni.

Ho preparato la Crema di Cogne e le tegole, se vi va di dare un'occhiata !!

http://www.madeinkitchen.tv/blog/slideshow/cucina-regionale-valle-daosta/

Pollo al curry con riso venere



In qualche post fa raccontavo che "Il cucchiaio d'argento" è stato il primo libro di cucina che mi ha "insegnato" a cucinare qualcosa di decente.
Ci sono alcune ricette prese da lì che mi piacciono talmente tanto che non ho mai provato a variarle.
Una di queste è il pollo al curry preparato con le mele e le cipolle. Da quando ho scoperto il riso venere abbino sempre le 2 cose perchè la salsina del pollo con il riso ci sta una meraviglia !

Ecco la ricetta (per 2 persone)

INGREDIENTI :

6 fette di petto di pollo
una mela
una cipolla
1 cucchiaino di curry
100 ml di panna ( o yogurt bianco)
una noce di burro
sale e pepe

Considerato che per la cottura del riso venere ci vogliono 45 minuti e lo stesso per il pollo, io li preparo contemporaneamente.
Tagliare a pezzetti il petto di pollo, la mela e la cipolla.
Mettere il petto di pollo in un tegame con il burro e farlo colorire.
Salare, pepare e poi aggiungere mele e cipolle.
Bagnare il tutto con una tazza di acqua nella quale avrete sciolto un cucchiaino (abbondante) di curry.
Chiudere e lasciar cuocere per 45 minuti. A 5 minuti dalla fine della cottura aggiugere la panna.
Il riso venere io non lo condisco, lo faccio solo bollire e lo metto nel piatto assieme al pollo

Panna cotta alla nutella



Lo devo ammettere ... dopo aver scoperto dal mio nanetto di 5 anni che la crema catalana è efficace per far passare i dolori alle gambe post parco giochi ho pensato che ci volesse qualcosa per il mio mal di schiena in previsione della serata dedicata al ferro da stiro.
Il mucchio di vestiti era piu' alto di me, e il mal di schiena dopo era assicurato.
Il tempo non era molto e ho quindi optato per la pannacotta alla nutella, ricetta trovata sul forum di cookaround qualche tempo fa e che senza aver copiato mi ricordavo a memoria.
La panna cotta era buonissima, devo sinceramente ammettere che il mal di schiena non è passato, ma il mio nanetto questa volta ha detto ( vi ricordate vero che è un po' teatrale ?) "Mamma, delicious (da Dora l'esploratrice) stai diventando quasi una pasticcera !" E allora, chissenefrega dei dolori, l'importante è che il nanetto fosse soddisfatto di mamma :-)
Buona giornata !

INGREDIENTI
200 ml di panna
200 ml di latte
3 cucchiai di zucchero
3 fogli di colla di pesce
2 cucchiai di nutella (moltoooooooo abbondanti)

Mettere sul fuoco latte, panna e zucchero e mescolare bene. Appena caldo aggiungere la nutella e mescolare finchè non si è sciolta completamente.
Togliere dal fuoco aggiungere la colla di pesce  precedentemente messa in acqua fredda e mescolare per bene.
Mettere in frigo per 3-4 ore  e poi delicious ... :-)
Fuori rimane scura " da nutella" e dentro invece rimane chiara (foto per farvi vedere) !


13 aprile 2011

Il crollo del cous cous caprese con crema al basilico




Niente da fare, io ad impiattare non sono capace. Sono una da osteria, da "terrina" per servire la pasta ( o ancora meglio, servirla direttamente nella pentola !!!!!)
A nulla è servito il mio nuovo coppapasta per impiattare il mio cous cous è drammaticamente precipitato... e la salsina sul piatto ?? che schifezza è mai a vederla così ?Ma come fate voi solo con il cucchiaio a fare certi ghirigori ?! Vabbè, imparero' prima o poi no ... o almeno così voglio credere ....
Comunque, la cosa importante è che le cose vengano buone, e questo cous cous lo era e anchela crema al basilico non era male... benchè sono piuttosto certa che non sia così che si prepara una crema al basilico .... ma la ricotta aperta chiedeva di essere finita, potevo negarglielo ?
Ecco la ricetta, buona giornata a tutti quelli che passeranno di qua, sempre che il phoen che c'è oggi in Valle non vi impedisca di arrivare da queste parti !!

INGREDIENTI

250 grammi di cous cous
200 grammi circa di pomodori pachino
10 mozzarelline di bufala

Per la crema al basilico
15 foglie di basilio
150 grammi di ricotta
una manciata di pinoli

Mettere a bollire 250 ml di acqua con 2 cucchiai d'olio e il sale. Quando l'acqua bolle togliere la pentola dal fuoco aggiungere il cous cous e mescolare per bene. Lasciar gonfiare per 4 minuti poi rimettere sul fuoco con una noce di burro e sgranarlo bene con una forchetta. Una volta pronto metterlo da parte a raffreddare.
Tagliare i pomodori e la mozzarella e una volta che il cous cous si è raffreddato unire il tutto e condire.

Mettere nel mixer basilico, ricotta pinoli e un pizzico di sale e la salsa è pronta :-)



11 aprile 2011

Crostata alla nutella, tentativo # 6



Amo i dolci, tutti i dolci ( o quasi), a casa mia siamo dei gran golosoni, ma se c'è un dolce al quale non so rinunciare proprio mai quello è la crostata. Con la frutta, con la marmellata, con la crema, basta che ci sia una frolla bella spessa e burrosa e io mi sciolgo ....
Ora, ieri ci ho provato, per la sesta volta in 2 mesi. Non ho uno di quei meravigliosi aggeggi per impastare, e le mie mani ad impastare, perdono concentrazione non so perchè. Senza contare che ognuno ha la propria ricetta e a tutti la propria sembra facilissima. Per me non è così.
Niente da dire sul gusto, delle ultime 6 forse una non era un granché (anzi, diciamocela tutta, era una chiavica, mentre un'altra non era il top per via di una marmellata amarissima)  le altre compresa questa erano buonissime ... ma IMPOSSIBILE STENDERLE CON IL MATTARELLO !! Ora, chissenefrega direte voi, eh no ! Perchè io per una volta voglio una crostata vera, da stendere e da ricoprire con le strisce di frolla perfette ....
Vabbè, prima o poi ci riusciro' ..... Avete suggerimenti ???

Ecco la ricetta provata questa volta :

INGREDIENTI
300 grammi di farina
200 grammi di zucchero
2 uova
1 bustina di lievito
1 bustina di vanillina
150 grammi di burro
 e per riempirla, 3 ENORMI CUCCHIAIATE DI NUTELLA.

Ho unito lievito, vanillina e zucchero alla farina, messo il tutto a fontana, ci ho aggiunto il burro tagliato a pezzetti e le uova e poi ho impastato. E come tutti suggeriscono ho provato a farlo solo con i polpastrelli e le mani fredde .... ci ho aggiunto poi un paio di cucchiai di farina perchè era un po' collosa, fatto pallonzola e messa in frigo per mezz'ora.
Stesa sulla teglia precedentemente imburrata (con le mani, ovvio) riempita di nutella, ricoperta con cuori di frolla ( si sono dei cuori non l'avevate capito???) e messa in forno per 20 minuti circa a 200°.
Preparata all'ora di pranzo, ieri sera prima di andare a dormire ce n'era meno di metà nella teglia, quindi buona lo era !!!

Ne approfitto con questa ricetta dolce per partecipare al contest di Gloria ed ecco qua la mia classifica di canzoni preferite, ne metto solo alcune perchè tutte sarebbero troppe




1) ONE degli U2 (e altre 20 almeno degli U2)
2 HEROES David Bowie
3)LA CURA di Franco Battiato
4) ESTATE Negramaro (vale lo stesso discorso degli U2)
5) DANCING Elisa
6) MILLE GIORNI DI TE E DI ME Claudio Baglioni 
7) SE TELEFONANDO Mina

Verdurine e uova in cocotte (nuove nuove !)




Sabato passando davanti ad un negozio di casalinghi mi è scappato l'occhio su un "tutto al 50%" e anche se la vetrina non mi ispirava particolarmente sono entrata a dare un'occhiata.
E guarda lì cosa mi trovo ?? Un cestone pieno di coppapasta e delle cocottine viola a quadretti carinissime a metà prezzo. Ovvio che le ho prese, voi cosa avreste fatto ???
E quindi ieri a pranzo ho subito utilizzato il coppapasta mentre ieri a cena via di cocotte !!

Ricetta facile facile, era la prima e non volevo fare una "cocottata.." come si suol dire :-)

INGREDIENTI PER 2 COCOTTE
1 carota grande
2 zucchine chiare piccole
olio e.v.o.
un pizzico di timo (io avevo solo quello secco)
2 uova
parmigiano

Tagliare a julienne le verdure e metterle in padella con un filo dìolio. Salare, aggiungere un pizzico di timo e farle cuocere per 10 minuti circa.
Mettere le verdurine in fondo alle cocotte, romperci sopra un uovo, ricoprire con le restanti verdure e mettere sopra una grattata di parmigiano.
In forno a 180° per 5 minuti, l'albume di deve giusto rapprendere un po'.


Risotto porcini, gamberi e zafferano



Buongiorno e buon lunedì !
In alcune occasioni, tendo ad essere  un po' abitudinaria ... la domenica a pranzo, quando siamo a casa, preparo sempre un primo ... o un bel risotto o delle lasagne.
Avendo comprato sabato il mio primo coppapasta, non potevo che preparare un risotto !!!
E con questo risotto partecipo a 2 contest, quello della bravissima Meggy e quello di La cucina piccolina



INGREDIENTI :

250 grammi di riso carnaroli
100 grammi di gamberi
100 grammi di funchi porcini
1 bustina di zafferano
Brodo vegetale
Mezza cipolla
1 noce di burro
2 grandi cucchiaiate di ricotta
Vino bianco q.b.

Mettere in un tegame una noce di burro con la cipolla, aggiungere gamberi e funghi e far cuocere 5 minuti circa.
Aggiungere il riso, bagnare con un po' di vino bianco e continuare la cottura per 15 minuti bagnando con il brodo.
Negli ultimi 5 minuti di cottura aggiungere un mestolo di brodo con lo zafferano sciolto, e per finire mantecare con la ricotta che rendo subito il risotto un po' piu' delicato.
Certo che con il coppapasta i piatti sono subito piu' carini :-)


08 aprile 2011

Crema catalana per i dolori alle gambe !



Nei gg. scorsi mio marito si è ribellato.
Dice che come finisce un dolce a casa ne preparo subito un altro e stiamo diventando 2 chiattoni (il che è vero) ...
Quando pero' l'altra sera gli ho chiesto se aveva voglia di mangiare un dolce in particolare non mi ha risposto " no amore, te l'ho detto, basta dolci" ma in 2 secondi ha risposto "crema catalana" !!!
E ieri sera, dopo averla mangiata con gusto, si è premurato di dirmi che il prossimo vorrebbe fosse qualcosa con "ricotta e cioccolato".... e la dieta ??
Comunque, era la prima volta che la facevo, la ricetta è della mia amica Selina, ed era buonissima, Gianmarco ( il mio ometto ) che quando mangia i dolci (per farmene fare altri visto che solo di quelli si nutrirebbe)  è sempre un po' teatrale nell'esprimere il suo giudizio ad esempio", mamma ... ma questo dolce è davvero il piu' delizioso che io abbia mai mangiato" ... ieri sera ha detto che quella crema era così buona che le sue gambine ,che al rientro dal parco giochi gli facevano male, erano magicamente guarite :-)

Quindi ecco la ricetta della crema catalana "terapeutica"

INGREDIENTI :
- 600g di latte
- 4 tuorli
- 100g di zucchero
- zucchero di canna (per caramellare)
- 40g di amido di mais
- vaniglia e cannella, un pizzico ( io al posto della vaniglia ci ho messo un po' di aroma)

Con le fruste elettriche bbattere molto bene i tuorli con lo zucchero, finchè non diventano spumosi.
Aggiungere poi il latte, l'amido di mais, vaniglia e cannella (proprio un pizzico) , sbattere bene e mettere in una pentola.
Cuocere a fuoco medio rigirando continuamente, portando a bollore; far continuare a cuocere finchè non si addensa un pò.
Mettere nelle ciotoline in coccio monoporzione, sistemare in frigorifero.
Al momento di servire cospargere la superficie della crema con un sottile strato di zucchero di canna e, con l'aiuto di un cannello da cucina (anche il cannello, oltre che la ricetta, è di Selina ) e caramellare.

Cuore di patate con asparagi e mozzarella di bufala

E' da qualche gg che pensavo alla ricetta da preparare per il contest di Stefano e Veronica "I mangiatori di patate" e ieri sera ho deciso per questa "specie" di gateau di patate.
In un cuore perchè il cuore accomuna il mio blog e il loro.

INGREDIENTI :

800 grammi di patate
10 asparagi (quelli avevo ....)
6 mozzarelline di bufala (idem come sopra)
pangrattato
1 pizzico di noce moscata
un bicchiere di latte
1 uovo

Fate lessare le patate e contemporanemente cuocere a vopore gli asparagi.
Una volta pronte con uno schiacciapatate riempite una terrina alla quale aggiungerete sale, mezzo bicchiere di latte, un uovo e un pizzico di noce moscata.

Con metà l'impasto ottenuto fate la base del cuore e metteteci sopra gli asparagi e la mozzarella di bufala.



Ricoprite con il resto delle patate, spolverizzate di pangrattato e mettete in forno a 200° per 25-30 minuti.

Ed è fatto. Ecco l'interno del mio cuore !

State certi che piacerà anche ai bambini, a Ludo di sicuro è molto piaciuto !


BUONA GIORNATA !!

07 aprile 2011

Solo un pensiero, per la mia mamma.

Oggi, 24 anni fa, mia mamma se n'è andata.
24 anni fa a quest'ora mio padre mi venne a prendere dalla vicina di casa da cui dormivo e mi disse : la mamma stanotte è andata in cielo con gli angeli.
Io avevo 9 anni, lei 29.
E non c'è giorno in cui io non la pensi, soprattutto da quando sono nati i miei bambini e lei mi è mancata da morire.
Solo un pensiero per lei.

Ciao mamma

06 aprile 2011

Spaghetti pachino, olive taggiasche e scamorza affumicata

E' ufficiale, il metodo svuotafrigo ormai è diventato una grande soddisfazione.
Butto le cose nella pentola e ...  sarà la fortuna della principiante ma mi vengono bene !!!
I piatti vengono bene, le foto no, quelle mai !!! Ma poco importa, se vi fidate e ci provate vedrete che l'unico difetto è che non sono molto brava ad impiattare e nemmeno a fare le foto.

Ieri sera ho improvvisato un piatto di spaghetti con quello che avevo nel frigo e questo è quello che ne è uscito !

INGREDIENTI :

250 grammi di vermicelli
200 grammi di pachino
una ventina di olive taggiasche
circa 50 grammi di scamorza affumicata

Mettete su l'acqua della pasta, nel frattempo lavate i pachino, tagliateli a metà e metteteli in un tegame con un filo d'olio, salate e aggiungete le olive.

Scolate la pasta, unitela ai pomodorini, e aggiungete la scamorza affumicata tagliata a dadini.

==============================

Approfitto di questo post per chiedere un consiglio a voi esperte di cucina.
Ho deciso che mi voglio regalare un robot da cucina, una cosa seria.

Sui vostri post leggo di planetarie (immagino sia il kenwood) di kitchen aid, di bimby .... chi mi dà un consiglio e mi dice quale secondo voi è il migliore ? oppure quale utilizzate e come vi trovate ???

GRAZIE MILLE